MANUALE PRATICO DELL’AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO

di Francesca Sassano – casa editrice Maggioli(2023)

Aggiornata al d. lgs n.149/2022, l’opera è un’analisi pratica dell’istituto dell’amministrazione di sostegno, che tratta dal procedimento di nomina fino all’estinzione della funzione di amministratore, con attenzione particolare ai doveri e alle responsabilità della figura assistenziale.Una parte viene dedicata anche al ruolo ricoperto dagli enti no profit nell’ambito dell’assistenza, in particolare nei confronti degli individui colpiti da disabilità grave. L’opera è arricchita da un’aggiornata rassegna giurisprudenziale al termine di ciascun capitolo, da un formulario e da casi pratici, che aiutano il professionista nella comprensione delle attività che l’amministratore è chiamato ad espletare nell’interesse del beneficiario. Nell’intera trattazione, il volume tiene conto delle disposizioni di cui alla L.112/2016 (c.d. “Dopo di noi”) e delle significative novità delle DAT e del testamento biologico e dei relativi rapporti con l’istituto dell’amministrazione di sostegno.

Il volume include:

  • Tavole sinottiche
  • Contenuti aggiuntivi online
  • Formulario
  • Rassegna giurisprudenziale

GUIDA PER IL CAREGIVER

di Francesca Sassano – Lorenzo Cristilli – Alfredo De Risio (2023) – casa editrice Alpes

Il presente volume vuole essere una guida pratica, d’aiuto per tutti quei familiari che vivono con sofferenza il sostegno del proprio familiare e che troppo spesso si scontrano con le mille difficoltà burocratiche o l’impossibilità di un chiaro orientamento tra le opzioni possibili, legislative e non, attivabili.
Al troppo poco che esiste pro disabilità, si aggiunge, ma in sottrazione, la mancanza di informazione e di comunicazione, la difficoltà nella fruibilità dei percorsi e, non come ultima riflessione, la solitudine nella gestione degli affetti.
Di qui l’attenzione alla parte psicologica dei c.d. caregiver, soluzione di comodo per le istituzioni, ma certamente non di benessere dei soggetti interessati.
Questa guida, alla luce della nuova legge delega per il sostegno agli anziani, appare quanto mai necessaria per i familiari che hanno in carico i loro congiunti fragili.

COME CAMBIA IL DIRITTO DI FAMIGLIA DOPO LA RIFORMA CARTABIA

Francesca Sassano e Lorenzo Cristilli (2023) – casa editrice Maggioli

La Riforma Cartabia ha inciso in modo profondo sul diritto di famiglia, avendo come obiettivo l’accelerazione dei tempi della giustizia. Il presente volume, aggiornato al D.Lgs. 10 ottobre 2022, n. 149 (c.d. Riforma Cartabia), come successivamente modificato dalla Legge di Bilancio 2023 e dal Decreto Milleproroghe, ha la finalità di analizzare tutti i punti toccati dalla riforma, per offrire al professionista uno strumento pratico per orientarsi tra le novità introdotte dalle nuove disposizioni:
il Rito unico per le persone, i minorenni e le famiglie, il ruolo rafforzato del Curatore speciale, la necessità di riordino delle competenze e l’organizzazione del nuovo Tribunale, i nuovi procedimenti in tema di responsabilità genitoriale, tutti interventi che hanno “ridisegnato” il processo delle relazioni familiari.
Il volume è corredato da Schemi sulle principali novità e Tavole di raffronto della normativa ante e post riforma.

LA SANITÀ NEGATA. PROCESSI DI INCLUSIONE IN CARCERE E DIGITALIZZAZIONE.

Francesca Sassano e Lorenzo Cristilli (2023) – casa editrice Cacucci

La tutela del diritto alla salute delle persone detenute trova il suo fondamento nell’articolo 32 della Costituzione, la cui previsione è ulteriormente rafforzata dall’articolo 3 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo (Cedu), nella parte in cui si stabilisce il divieto di “trattamento inumano e degradante”. È indiscutibile, tuttavia, che si verifichino frequentemente delle compressioni di tale diritto, non solo legate alle difficoltà di accesso alle cure, ma anche all’attuale situazione di sovraffollamento carcerario, che incide negativamente sulla dignità stessa della persona. Ne sono prova il crescente numero di suicidi, l’aumento di episodi di autolesionismo e di violenza, la diffusione di forme di depressione tra coloro che sono privati della libertà personale. Gli Autori esaminano la mancata applicazione nelle carceri della Legge 38 del 15 marzo 2010, evidenziandone unitamente ai processi di digitalizzazione e nuovi.

InContro L’ADULTO MALTRATTANTE – PERCORSI CONOSCITIVI E PROSPETTIVE DI CAMBIAMENTO

Francesca Sassano – De Risio – Matteo Pio Ferrara – Lorenzo Cristilli (2023)- casa editrice Alpes

La tutela del diritto alla salute delle persone detenute trova il suo fondamento nell’articolo 32 della Costituzione, la cui previsione è ulteriormente rafforzata dall’articolo 3 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo (Cedu), nella parte in cui si stabilisce il divieto di “trattamento inumano e degradante”. È indiscutibile, tuttavia, che si verifichino frequentemente delle compressioni di tale diritto, non solo legate alle difficoltà di accesso alle cure, ma anche all’attuale situazione di sovraffollamento carcerario, che incide negativamente sulla dignità stessa della persona. Ne sono prova il crescente numero di suicidi, l’aumento di episodi di autolesionismo e di violenza, la diffusione di forme di depressione tra coloro che sono privati della libertà personale. Gli Autori esaminano la mancata applicazione nelle carceri della Legge 38 del 15 marzo 2010, evidenziandone unitamente ai processi di digitalizzazione e nuovi.

“Competenza e professionalità a difesa dei tuoi diritti”

“ Fortunam est momentum quo occasione convenit talentum” – L.A. Seneca.